21/06/2019 – Grava sul contribuente, su cui l’Agenzia delle Entrate sta compiendo un accertamento, l’onere di dimostrare la sua innocenza. Anche quando, ha spiegato la Cassazione con la sentenza 15147/2019, i documenti di prova sono in possesso di un’altra Pubblica Amministrazione.   Accertamenti e documenti in possesso di altre PA, il caso Nella risoluzione del caso, i giudici si sono confrontati sulla corretta applicazione dello Statuto dei diritti del contribuente (Legge 212/2000).   Un contribuente, dopo aver svolto delle operazioni, aveva presentato la dovuta documentazione all’Agenzia delle Dogane. Successivamente aveva ricevuto, dall’Agenzia delle Entrate, un avviso di accertamento inerente al recupero Iva a carico della sua società.   La Commissione Tributaria regionale, considerando che l’Agenzia delle Dogane e l’Agenzia delle Entrate sono articolazioni di una stessa struttura organizzativa, aveva annullato..
Continua a leggere su Edilportale.com