04/12/2020 – “Il tema dell’accessibilità ci vede impegnati da tempo per fornire un contributo alle politiche nazionali e internazionali anche a partire dal recente recepimento delle nostre proposte all’interno del disegno di legge nazionale che disciplinerà il settore delle costruzioni”. Così il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori.   Una serie di proposte di emendamento presentate dal CNAPPC, infatti, sono state recepite nella loro totalità. Tra le altre: – l’inserimento nel testo dei principi della convenzione ONU sulle persone con disabilità (art. 133); – il tentativo di superamento dello stereotipo della ‘barriera’ mettendo al centro la ‘persona’; – l’integrazione del testo con le disabilità cognitive e sensoriali (art. 12); – il ribadire dei principi già presenti nelle norme vigenti quali l’utilizzo di ‘soluzioni..
Continua a leggere su Edilportale.com