04/12/2020 – Sarà costituito da 140 articoli e si intitolerà ‘Disciplina delle costruzioni’ il tanto atteso nuovo Testo Unico dell’Edilizia messo a punto dal tavolo istituito dal Ministero delle Infrastrutture presso il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, al quale partecipano Ministeri, Regioni e Professioni Tecniche.   Stando alla più recente bozza, la legge si compone di cinque Titoli sostanziali: – contenuti e disposizioni generali – disciplina delle attività edilizie – resistenza e stabilità delle costruzioni – sostenibilità delle costruzioni – accessibilità delle costruzioni e di due Titoli conclusivi contenenti le disposizioni transitorie e finali e le abrogazioni, compresa quella del DPR 380/2001.   Il Titolo I individua le competenze delle Regioni e degli enti locali e disciplina le distanze minime tra gli edifici nei casi di nuova costruzione, di interventi su edifici esistenti e di demolizione..
Continua a leggere su Edilportale.com