22/05/2018 – Le Regioni possono avviare l’iter che porterà alla messa in sicurezza antisimica degli edifici scolastici.   E’ stato, infatti, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 29 dicembre 2017 che ripartisce 26 milioni di euro (di cui 22,5 già a disposizione di un elenco di scuole e 3,7 di somme residue) tra gli edifici scolastici selezionati dalle Regioni per l'adeguamento sismico.    Antisismica nelle scuole: le risorse assegnate Il decreto (nella lista allegata) ripartisce 22.564.746,67 euro tra 34 edifici in 17 Regioni. La Campania si è aggiudicata la quota maggiore di risorse, con 4,5 milioni per la messa in sicurezza di tre edifici. Seguono il Lazio con 2,5 milioni per interventi su due edifici e la Calabria con 2,3 milioni per tre edifici. Il Decreto individua anche le somme residue non utilizzate dalle Regioni pari a 3.699.542,92 euro. Tali somme resteranno nella disponibilità..
Continua a leggere su Edilportale.com