15/06/2020 – La detrazione fiscale del 90% per il ripristino o il restauro delle facciate spetta agli edifici situati nelle zone A o B o ad esse assimilate. Ma chi deve attestare la classificazione della zona per decidere se l’intervento può ottenere il bonus facciate? Spetta all’ente pubblico o l’attestazione può essere redatta anche da un libero professionista iscritto all’Albo?   Questo dubbio è stato sciolto dall’Agenzia delle Entrate con la risposta 182/2020.   Bonus facciate nelle zone A e B La normativa sul bonus facciate prevede che possono accedere alla detrazione 90% gli  edifici esistenti, o parti di essi, di qualsiasi categoria catastale, compresi quelli strumentali, che sorgono nelle zone classificate dagli strumenti urbanistici come A o B ai sensi del DM 1444/1968.   Le zone A sono le parti del territorio interessate da agglomerati urbani che rivestono carattere storico, artistico o di particolare..
Continua a leggere su Edilportale.com