07/01/2021 – Gli impianti termici utilizzati per il riscaldamento e che funzionano per mezzo della combustione di gas producono fumi che devono essere rapidamente evacuati. Questo avviene tramite l’impianto di smaltimento dei fumi, la canna fumaria, che deve essere adeguatamente progettato e dimensionato in relazione al tipo di apparecchio utilizzato.   Il condotto dello scarico fumi può essere ubicato all’interno dell’edificio, in appositi cavedi ispezionabili, o all’esterno. I fumi della combustione vengono espulsi a motivo del tiraggio della canna fumaria, ovvero per la differenza di pressione che si innesca tra l’ingresso e l’uscita del condotto.   Le canne fumarie possono essere realizzate in diversi materiali: in metallo, in ceramica, in plastica e in materiali cementizi. L'utilizzo di canne fumarie in acciaio inossidabile permette di ottimizzare la combustione e di ridurre sia i consumi che le emissioni inquinanti…
Continua a leggere su Edilportale.com