18/05/2018 – Via libera dell’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) alle linee guida n.2 sull’offerta economicamente più vantaggiosa. Le linee guida, attuative del Codice Appalti (D.lgs 50/2016), sono state aggiornate dopo le modifiche introdotte con il Correttivo nel 2017.   Il testo non è vincolante, ma rappresenta comunque uno strumento per uniformare l’attività delle Stazioni Appaltanti.   Offerta più vantaggiosa, le modifiche del Codice Appalti In base al Codice dei Contratti pubblici, il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa deve essere utilizzato per i concorsi di progettazione di importo pari o superiore a 40mila euro e i concorsi di idee.   È possibile continuare ad utilizzare il criterio del minor prezzo per i lavori di importo fino a 2 milioni di euro, quando l’affidamento avviene con procedure ordinarie sulla base del progetto esecutivo, per i servizi..
Continua a leggere su Edilportale.com