13/03/2020 – “Costretti a sospendere i cantieri in tutta Italia”. Così l’Associazione nazionale costruttori edili (Ance) in un comunicato appena diramato. Una brusca inversione di marcia rispetto alla volontà di proseguire a tutti i costi, nel rispetto delle norme per evitare la catena di contagi da coronavirus.   Cantieri, Ance costretta al blocco “Nel rispetto delle indicazioni contenute nel Dpcm 11 marzo 2020 e vista l’impossibilità di assicurare in tutti i cantieri le indispensabili misure di sicurezza e di tutela della salute dei lavoratori con grande senso di responsabilità ci troviamo costretti a chiedere un provvedimento che consenta di poter sospendere i cantieri, fatte salve le situazioni di urgenza ed emergenza. Dobbiamo prendere atto che non ci sono le condizioni per poter proseguire”, dichiara il Presidente Ance, Gabriele Buia.    “Avremmo voluto resistere e andare avanti il..
Continua a leggere su Edilportale.com