09/06/2020 – Anche i professionisti forfetari possono fruire del credito d’imposta 60% per affitti previsto dall’articolo 28 del Decreto Rilancio.   A spiegarlo l’Agenzia delle Entrate nella Circolare 14/E che fornisce i primi chiarimenti sull’utilizzo della misura agevolativa. Inoltre, con la Risoluzione 32/E, l’Agenzia ha istituito il codice tributo che consente la compensazione con modello F24.   Credito d’imposta 60% affitti: requisiti per accedere La circolare esplicita i requisiti per beneficiare della misura; possono fruirne i professionisti con ricavi o compensi non superiori a 5 milioni di euro nel periodo d'imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del decreto Rilancio.   Di conseguenza, l’Agenzia specifica che sono inclusi anche i professionisti che hanno optato per il regime forfettario.   Il credito d’imposta spetta a condizione che i soggetti esercenti attività..
Continua a leggere su Edilportale.com