19/11/2020 – “Basta escludere i professionisti dai ristori”. È la richiesta che la Rete delle Professioni Tecniche (RPT) ha inviato al Governo con una lettera al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.   Professionisti tecnici: ‘approccio del Governo del tutto iniquo’ Passa il tempo, passano i provvedimenti e i liberi professionisti continuano ad essere esclusi dalle iniziative atte a contrastare la grave crisi economica che segue la crisi sanitaria da Covid-19, scrive RPT.   Ancora una volta, si legge nel documento inviato, nei due successivi decreti legge cosiddetti “Ristori”, rispettivamente il DL 137/2020 e il DL 149/2020, le misure adottate dal Governo in favore delle categorie produttive, attraverso la previsione di erogazioni di contributi a fondo perduto, hanno escluso milioni di liberi professionisti.   Secondo RPT, l’approccio del Governo alla questione appare “del tutto iniquo, soprattutto..
Continua a leggere su Edilportale.com