11/01/2021 – Un intervento di demolizione, ricostruzione e aumento volumetrico di un’unità abitativa, finalizzato a ridurre il rischio sismico, fruisce del superbonus 110%? A questa domanda ha risposto l’Agenzia delle Entrate con la Risposta 11 del 7 gennaio 2021.   In primo luogo, l’Agenzia chiarisce che l’agevolazione spetta solo se i lavori di ristrutturazione con l’ampliamento dei metri quadri risultino dal titolo amministrativo che autorizza i lavori per i quali il contribuente intende beneficiare di agevolazioni fiscali. Nel caso proposto, manca proprio il titolo abilitativo necessario e, per questo, l’intervento non può fruire del superbonus 110%. Ma la Risposta è utile per ‘ripassare’ le regole della fattispecie ‘demolizione e ricostruzione’ che beneficia del superbonus al pari degli altri interventi di riduzione del rischio sismico.   L’Agenzia ricorda che, in base al..
Continua a leggere su Edilportale.com