01/09/2020 – Un edificio appartenente ad un unico proprietario, sottoposto a frazionamento, può fruire dell’eco-sismabonus per le ‘parti comuni’?   Nella Risposta 286/2020, l’Agenzia delle Entrate affronta il caso di un proprietario che intende eseguire dei lavori sull’immobile di sua proprietà, consistenti nella ristrutturazione dell’intero edificio con frazionamento delle unità immobiliari in più unità abitative e realizzazione del corpo scala e vano ascensore che determinano un ampliamento della volumetria.   Frazionamento, ok al sismabonus sulle parti comuni L’Agenzia sottolinea che il proprietario di un edificio che esegue lavori di ristrutturazione, frazionando le unità immobiliari in più abitazioni senza demolire l’immobile, può fruire, sulle parti comuni, della detrazione prevista per gli interventi di riduzione del rischio sismico e riqualificazione energetica,..
Continua a leggere su Edilportale.com