23/07/2019 – È possibile usufruire della detrazione fiscale congiunta “Ecobonus + Sismabonus” per interventi di efficientamento energetico e messa in sicurezza antisismica che presuppongono il cambio di destinazione d’uso di più unità immobiliari? Con la risposta 293/2019, l’Agenzia delle Entrate ha fornito una serie di spiegazioni.   Ecobonus + Sismabonus, come funziona la detrazione L’Agenzia delle Entrate ha innanzitutto ricordato che, in base alla Legge di Bilancio 2018, sulle parti comuni di edifici condominiali ricadenti nelle zone sismiche 1, 2 e 3, per interventi finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico e alla riqualificazione energetica, spetta una detrazione fino all’80% ove gli interventi determinino il passaggio ad una classe di rischio inferiore, o fino all’85% se i lavori comportano il passaggio a due classi di rischio inferiori. La detrazione è ripartita in 10 quote..
Continua a leggere su Edilportale.com