03/11/2020 – A breve gli enti pubblici potranno richiedere i 200 milioni di euro residui del Fondo Kyoto Scuole, per realizzare interventi di riqualificazione energetica degli edifici di proprietà pubblica (scuole, strutture sanitarie, impianti sportivi) e per l’efficientamento e il risparmio idrico.   Il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha firmato il decreto interministeriale che disciplina le modalità di presentazione delle domande e individua i criteri e le modalità di concessione, erogazione e rimborso dei finanziamenti agevolati.   Il decreto definisce, inoltre, le caratteristiche di strutturazione dei fondi di investimento immobiliare e dei correlati progetti di investimento.   Le risorse a disposizione, che derivano dal mancato esaurimento di quanto stanziato per il Fondo Kyoto Scuole, ammontano a 200 milioni di euro.   Efficientamento energetico e idrico degli edifici pubblici Per essere finanziati, gli interventi..
Continua a leggere su Edilportale.com