04/05/2020 – Per la ripresa delle attività in sicurezza nella Fase 2 sarà necessario rispettare le prescrizioni per il contenimento della diffusione del virus Covid19 negli ambienti di lavoro previste dal protocollo del 24 aprile. Anche gli studi professionali e, in modo specifico, le attività di ingegneria e architettura dovranno assicurare un’attività lavorativa sicura, sia all’interno del proprio studio che durante le attività di sopralluogo.     Per semplificare il lavoro dei professionisti, Inarsind, partendo dalle disposizioni date dalle Autorità nazionali, ha pubblicato delle linee guida specifiche per gli studi di ingegneria e architettura a supporto delle norme in vigore. Le linee guida non prendono in considerazione tutte le procedure previste a livello delle singole Regioni, pertanto dovranno essere implementate con eventuali disposizioni più stringenti.   Sicurezza negli studi professionali:..
Continua a leggere su Edilportale.com