22/01/2019 – Via allo standard unico europeo sulla fatturazione elettronica negli appalti pubblici. È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legislativo 148/2018, che recepisce la Direttiva 2014/55/UE.   La norma è stata adottata perché, anche se nel settore pubblico la fatturazione elettronica è già consolidata, ogni Paese europeo utilizza un suo standard, che spesso rende difficile la partecipazione alle gare d’appalto agli operatori di un Paese diverso.   Fattura elettronica, a chi si applica lo standard europeo L’obbligo di utilizzare il nuovo standard europeo vale per le Pubbliche Amministrazioni e gli enti aggiudicatori di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture.   Sono invece escluse le fatture elettroniche inerenti a contratti pubblici, stipulati nel settore della difesa e della sicurezza, nel caso in cui l’aggiudicazione e l’esecuzione siano dichiarate segrete o debbano..
Continua a leggere su Edilportale.com