19/06/2019 – Il vero “sblocca cantieri” non è quello targato giallo-verde, che allenta i controlli e allenta le briglie in una vecchia ottica derogatoria di stampo neo-liberista (e poco importa se poi arriva un po’ di malaffare) ma quello che si propone come obiettivo il rilancio di una vera politica industriale di sistema in cui l’intervento pubblico e il capitale privato giocano un ruolo essenziale non solo, appunto, nello sbloccare le opere, ma anche nel puntare a un’industria moderna che compete sulla qualità dei materiali, dei processi e, naturalmente, del lavoro. Unico modo per il rilanciare l’economia italiana.   Questo il senso – sintetizzato da Stefano Iucci nel suo articolo per la rassegna sindacale – della relazione introduttiva di Alessandro Genovesi, segretario generale della Fillea Cgil, al convegno organizzato lunedì 17 giugno a Roma e a cui è stato dato un titolo emblematico: “Per un vero sblocca..
Continua a leggere su Edilportale.com