19/11/2020 – Gli intonaci speciali sono dei premiscelati in cui alla composizione sono aggiunti degli additivi che hanno la capacità di creare un prodotto con prestazioni specifiche. Tra questi vi sono gli intonaci termoisolanti che contribuiscono al miglioramento della prestazione energetica dell’edificio attraverso la coibentazione termica.   Gli additivi, con proprietà isolanti, aggiunti al composto dell’intonaco possono essere per esempio: sughero, argilla, perlite, silice, polistirolo espanso.   La norma di riferimento è la UNI EN 998-1 “Malte per intonaci interni ed esterni”, secondo la quale, un intonaco termoisolante è “una malta a prestazione garantita con proprietà isolanti specifiche”. Nell’etichetta, riportante il marchio CE e apposta sull’imballaggio, gli intonaci termoisolanti sono indicati con la lettera “T”.   Un intonaco è classificabile “T”..
Continua a leggere su Edilportale.com