23/04/2020 – Riapertura scaglionata, a partire dal 27 aprile o in blocco dal 4 maggio? Sono diverse le ipotesi che si stanno avvicendando in queste ore. La proposta di iniziare a riaprire alcune attività dal 27 aprile, chiesta da alcune Regioni e ventilata dalla task force di Vittorio Colao, ha incontrato alcune perplessità da parte del mondo scientifico e sindacale. Le imprese della filiera delle costruzioni, però, dicono di essere pronte a riaprire in sicurezza, secondo i nuovi protocolli.   Ripartenza edilizia, a breve il piano per la fase 2 Ieri il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha avuto un confronto con il comitato tecnico scientifico, i ministri, le Regioni, i Comuni e le parti sociali sul piano per la ripartenza. La task force Colao ha ipotizzato un’apertura anticipata il 27 aprile invece del 4 maggio, per alcuni settori considerati prioritari, come manifatturiero, il made in Italy, export, settore edile, produzione di..
Continua a leggere su Edilportale.com