30/04/2020 – Un pergolato in legno può avere ripercussioni sulla pubblica incolumità, tanto da rendere necessario il collaudo statico per la sua installazione? Secondo la Corte di Cassazione no. I giudici hanno spiegato i motivi di questo orientamento con la sentenza 12851/2020.   Pergolato in legno, il caso La Cassazione ha messo fine ad un contenzioso sorto dopo la realizzazione di un pergolato in legno. Il Tribunale ordinario sosteneva che, date le sue caratteristiche, non avesse ripercussioni sulla pubblica incolumità e che non fosse quindi necessaria alcuna autorizzazione sismica.   Di parere opposto il Procuratore della Repubblica, secondo il quale il pergolato necessitava del collaudo statico e non poteva rientrare nel novero dell’edilizia libera.   Pergolato in legno, Cassazione: non pregiudica l’incolumità La Cassazione ha respinto le posizioni del Procuratore spiegando che, in base all’articolo 67..
Continua a leggere su Edilportale.com