06/11/2020 – Le pompe di calore sono dei generatori di calore che hanno fatto il loro ingresso nel mercato italiano tra gli anni 80 e 90; già all’epoca si prevedeva che sarebbero diventate delle concorrenti agguerrite per le caldaie. Infatti, secondo dati rilevati da AiCARR* dal 2005 al 2015 c’è stato un incremento del 1500% del loro impiego. Se ne sente parlare spesso nell’ultimo periodo, perché rientrano tra gli interventi agevolati con il superbonus 110%, ma anche perché sono considerate un plus nel mercato immobiliare delle nuove costruzioni e delle ristrutturazioni. Ma come sono fatte e come funzionano? Le pompe di calore sono utilizzate per la climatizzazione ambientale, ossia il riscaldamento e il raffrescamento, e per la produzione di acqua calda sanitaria (ACS) con accumulo. "Naturalmente" il calore tende a spostarsi da un luogo a temperatura maggiore verso uno a temperatura minore; la pompa di calore..
Continua a leggere su Edilportale.com