15/02/2019 – Tecnologie hi-tech affidabili e a costi ridotti per individuare rapidamente elementi di degrado su ponti e viadotti. Sono alcune delle proposte che l’ENEA ha lanciato nel corso del convegno Monitoraggio e valutazione di ponti e viadotti – Stato dell’arte e prospettive che si è tenuto ieri a Roma presso la sede dell’Agenzia con l’obiettivo di individuare soluzioni per la salvaguardia e la manutenzione preventiva di queste infrastrutture strategiche.   All’evento, che si è svolto a sei mesi esatti dal crollo del viadotto Polcevera a Genova, hanno preso parte alcuni fra i massimi esperti del settore.   Per il check-up di ponti e viadotti, ENEA propone il sistema dell’interferometria radar, basato su uno strumento simile a una macchina fotografica, in grado di misurare le vibrazioni di una campata, di una pila di un viadotto o di un ponte anche da remoto. L’interferometria radar fornisce la possibilità..
Continua a leggere su Edilportale.com