13/05/2020 – Per la ripartenza, il Piemonte punta anche sulla ripresa edilizia attraverso misure di semplificazione. Una parte importante del disegno di legge RipartiPiemonte, infatti, è dedicata al rilancio dell’edilizia, settore trainante per molti altri comparti dell’economia ma pesantemente colpito dalle chiusure imposte dall’epidemia da Coronavirus.   Le misure “urgenti e temporanee” per l’edilizia saranno valide dalla data di entrata in vigore della legge, ora all’esame del Consiglio regionale, e fino al 31 gennaio 2022, e potranno essere applicate anche ai procedimenti già avviati ma non ancora conclusi.   Rilancio edilizia: pratiche semplificate e tempi rapidi Per quanto riguarda il governo del territorio, 23 articoli del disegno di legge sono stati appositamente studiati per snellire le tempistiche e i procedimenti che regolano la materia, nelle more della prevista revisione..
Continua a leggere su Edilportale.com