24/04/2019 – Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DL Sblocca Cantieri, Fondazione Inarcassa, la Fondazione architetti e ingegneri liberi professionisti iscritti ad Inarcassa, conferma la propria contrarietà alla reintroduzione dell’incentivo del 2% per le attività di progettazione ad opera dei pubblici dipendenti e al ricorso all’appalto integrato.   Come già espresso in audizione in Senato la settimana scorsa, il Presidente di Fondazione Inarcassa, Egidio Comodo, torna a sottolineare che “queste misure rappresentano un duro colpo e un attacco alla dignità degli architetti e ingegneri liberi professionisti”.   “La reintroduzione dell’incentivo del 2% – ha aggiunto – rischia infatti di avvantaggiare i soli dipendenti pubblici e svilire il ruolo dei liberi professionisti, mentre il ricorso all’appalto integrato non ha prodotto in passato vantaggi significativi né in termini di tempi né..
Continua a leggere su Edilportale.com