24/05/2019 – Nulla di fatto per la reintroduzione dell’incentivo del 2% a favore dei progettisti dipendenti della Pubblica Amministrazione. Bocciata anche la possibilità che chi ha redatto il progetto a base di gara partecipi alla gara per realizzare l’opera e ottenerne l’affidamento in concessione.   Sono alcune delle novità giunte con gli emendamenti al ddl Sblocca Cantieri approvati dalle Commissioni Lavori Pubblici e Territorio del Senato.   Gli emendamenti cancellano i tentativi di modifica al Codice Appalti decisi con il DL Sblocca Cantieri (DL 32/2019), ma introducono anche altre forme di semplificazione, come l’utilizzo della pec.   Incentivo 2% ai progettisti della PA solo per programmazione e controllo Dopo le proteste delle associazioni rappresentative dei liberi professionisti, raccolte durante il ciclo di audizioni sullo Sblocca Cantieri, sfuma il tentativo di reintrodurre l’incentivo del 2% per..
Continua a leggere su Edilportale.com