28/05/2019 – “Dire un chiaro no al ritorno alla giungla negli appalti”, in un hashtag: #nogiunglanegliappalti. È questo l’obiettivo della manifestazione contro le modifiche al Codice degli Appalti, organizzata stamattina in Piazza Montecitorio a Roma da Fillea Cgil, Feneal Uil e Filca Cisl insieme con le associazioni ambientaliste e antimafia (Acli, Arci, Avviso Pubblico, Centro Pio La Torre, Gruppo Abele, Legambiente, Libera, SoS Impresa, Kyoto Club).   “Per far ripartire i cantieri – spiega Alessandro Genovesi, Segretario Generale della Fillea Cgil – servono una riduzione ed una qualificazione delle stazioni appaltanti, non il loro aumento. Servono norme per ridurre il contenzioso amministrativo e non meno trasparenza e legalità, non il ritorno al massimo ribasso, non la liberalizzazione del subappalto, che vogliono dire meno tutele per i lavoratori, meno sicurezza, più concorrenza sleale”.   “Per sbloccare la attuali..
Continua a leggere su Edilportale.com