09/07/2019 – La sopravvivenza delle piccole imprese è minacciata dalla norma della Legge “Crescita” che consente lo sconto immediato alternativo all’Ecobonus. A sostenerlo sono le associazioni Ater, Coordinamento Free e Italia Solare, che hanno inviato una lettera al ministro Luigi Di Maio e al sottosegretario Davide Crippa. Le associazioni, preoccupate dalla possibilità per l'acquirente di un sistema fotovoltaico, o di un intervento di efficienza energetica, di cedere il credito IRPEF al fornitore dell’impianto stesso, ritengono che il Paese rischi di perdere tessuto imprenditoriale diffuso e numerosi posti di lavoro.   Associazioni: consentire la cessione del credito alle banche Le associazioni chiedono un'urgente revisione della norma togliendo il divieto di cessione del credito a intermediari finanziari e, qualora non fosse possibile una revisione, chiedono che il ministero intervenga per cancellare del tutto la norma. “Se..
Continua a leggere su Edilportale.com