21/12/2020 – A volte nasce l’esigenza di dividere lo spazio, domestico o destinato al commercio, per garantire la privacy e per schermare un ingresso, una zona studio o di lavoro. Quando questa separazione non deve essere permanente ma avere un carattere flessibile e mobile, modulare e componibile, la soluzione sono le partizioni divisorie come i paraventi o anche detti separé.   Foto: divisorio in tessuto WIND ©Offecct   Il paravento è un oggetto di arredo che, oltre a dividere e separare gli ambienti, ha la funzione di abbellire e decorare gli spazi. Le sue origini sono molte antiche: è nato in Cina con la funzione iniziale di proteggere dagli spifferi nelle case, come indicato dai due caratteri nel suo nome cinese: píng (schermo, blocco) e feng (brezza, vento). Successivamente, con la diffusione in altre parti del mondo, i separé vennero usati come schermi per vestirsi per le dame.   Foto: paravento..
Continua a leggere su Edilportale.com