26/02/2020 – Disincentivare il consumo di suolo con imposte e politiche specifiche a livello locale e attuare un programma di rigenerazione urbana con uno stanziamento di 75 milioni di euro in 15 anni e iniziative per la demolizione degli edifici abusivi. Sono alcune delle proposte, allo studio del Governo, che potrebbero confluire nel disegno di legge sul Green New Deal e la transizione ecologica del Paese, collegato alla Legge di Bilancio 2020.  La prima bozza al momento disponibile, un testo su cui il confronto è in corso, contiene proposte che mirano alla tutela del suolo e incentivano il recupero del patrimonio costruito a scapito delle nuove costruzioni.   Tassa sul consumo di suolo Il ddl punta ad introdurre un contributo per la tutela del suolo e la rigenerazione urbana. Il contributo si aggiungerà agli oneri di urbanizzazione e al costo di costruzione e ripagherà la perdita del valore ecologico, ambientale e paesaggistico dell’area..
Continua a leggere su Edilportale.com