11/11/2020 – Se la propria abitazione ha un impianto autonomo non può assolutamente mancare il termostato o il cronotermostato. Essi sono dispositivi che permettono di gestire al meglio l’impianto di riscaldamento, evitando gli sprechi, e di regolare adeguatamente la temperatura per un giusto comfort ambientale. Grazie a questi dispositivi, l'impianto sarà acceso solo quando effettivamente serve e in questo modo si avrà un maggiore controllo dei consumi.   Ma qual è la differenza tra termostato e cronotermostato e come funzionano? Il termostato si basa su un funzionamento di tipo on-off: impostato un livello di temperatura minimo e massimo la caldaia si attiverà o spegnerà al raggiungimento della temperatura selezionata. Il cronotermostato oltre ad essere sensibile alle variazioni di temperatura della casa, permette di regolare l’accensione e lo spegnimento della caldaia nei momenti desiderati. In generale si può..
Continua a leggere su Edilportale.com