27/09/2017 – Bloccare la costruzione di nuove case abusive attraverso l’inasprimento delle pene per gli autori degli abusi e per professionisti, imprese e funzionari pubblici coinvolti.   Questa la sintesi della proposta di legge che la Campania ha fatto al Governo e al Parlamento per bloccare il fenomeno dell'abusivismo, presentata lo scorso 25 settembre in conferenza stampa dal Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.   Lotta all’abusivismo: cosa prevede la proposta La proposta prevede l'inasprimento del regime sanzionatorio nei confronti degli autori di abusi edilizi, elevando la qualifica dei reati edilizi ed urbanistici da ‘contravvenzione’ a ‘delitti’, con pene fino a 5 anni.   Inoltre, si propone il prolungamento dei termini di prescrizione (non inferiore ai sei anni) e la sospensione e riduzione della pena solo in caso di abbattimento dell'opera oggetto di abuso.   Pene severe sono previste..
Continua a leggere su Edilportale.com