21/09/2018 – La normativa antisismica deve essere rispettata anche per le piccole opere. Così come per la valutazione degli abusi edilizi, deve essere possibile prendere in considerazione l’intervento complessivo e non sono consentiti frazionamenti che possano falsare la percezione dell’entità dell’opera realizzata.   A mettere nero su bianco questo principio è stata la Cassazione con la sentenza 39428/2018.   Titoli abilitativi e norme antisismiche, va valutata l’opera nel complesso La Cassazione ha affermato che il regime dei titoli abilitativi edilizi non può essere eluso attraverso la suddivisione dell’attività edificatoria finale nelle singole opere che concorrono a realizzarla, astrattamente suscettibili di forme di controllo preventivo più limitate per la loro più modesta incisività sull’assetto territoriale. L’opera deve essere quindi considerata unitariamente..
Continua a leggere su Edilportale.com