17/10/2018 – Liberare 4,2 miliardi di euro che le Regioni potranno investire per la messa in sicurezza antisismica, il dissesto idrogeologico, i trasporti e l’edilizia residenziale e sanitaria. È l’obiettivo dell’accordo siglato in Conferenza Stato – Regioni, che dovrà ora essere inserito nella legge di Bilancio per il 2019.   Investimenti delle Regioni, in arrivo 4,2 miliardi di euro Le risorse derivano da avanzi di amministrazione che le Regioni hanno chiesto di poter spendere, così come già concesso ai Comuni. Ricordiamo infatti che, con due pronunce del 2007 e del 2008, la Corte Costituzionale ha stabilito che gli avanzi sono già nella disponibilità degli Enti e restano agli Enti.   Se l'accordo verrà ratificato nella legge di Bilancio, le Regioni avranno a disposizione 2,5 miliardi per il 2019 e 1,7 miliardi per il 2020 da investire in interventi da realizzare nei prossimi cinque anni.   L’accordo..
Continua a leggere su Edilportale.com