15/03/2018 – L’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) ha dato il via libera alle nuove linee guida, attuative del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016) sui contratti sotto soglia.   Il testo, accogliendo i suggerimenti del Consiglio di Stato, non fa sconti sul principio di rotazione degli inviti. Sono inoltre previsti maggiori controlli sugli affidamenti senza gara in modo da neutralizzare eventuali tentativi di elusione della concorrenza.   Appalti sotto soglia e rotazione degli inviti Le gare di importo inferiore alle soglie comunitarie non seguono le procedure ordinarie. A seconda del valore del lavoro o del servizio da affidare, la Stazione Appaltante invita un determinato numero di operatori.   In linea generale, il contraente uscente non può essere invitato ad una procedura rientrante nella stessa categoria di opere o nello stesso settore merceologico. Il contraente uscente potrebbe infatti aver acquisito una posizione di vantaggio per..
Continua a leggere su Edilportale.com