01/10/2018 – Riprende a correre il mercato dei servizi di ingegneria e architettura, dopo la leggera flessione registrata nel terzo bimestre del 2018, ma la quota di mercato appannaggio dei liberi professionisti si mantiene costante perché legata alle gare con importi sotto i 40 mila euro.   A riferirlo un’indagine del Centro Studi del Consiglio Nazionale Ingegneri.   Bandi di ingegneria e architettura: i numeri Secondo l’indagine CNI, dei 123 milioni di euro complessivi posti a base d’asta nelle gare per i servizi di ingegneria, oltre il 90% è destinato alle gare per servizi senza esecuzione, mentre i 7 bandi del bimestre per accordi quadro costituiscono quasi il 7% dell'importo complessivo. In netto calo risultano, invece, le somme per i concorsi di progettazione e concorsi di idee, scese dagli oltre 371mila euro del bimestre luglio-agosto del 2017 ai 115mila del corrispondente periodo del 2018.   Limitando..
Continua a leggere su Edilportale.com