13/03/2019 – Si chiama “BIM Bang” ed è la guida che il Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori (Cnappc) ha messo a disposizione dei progettisti alle prese con la rivoluzione digitale dell’ambiente costruito.   BIM, la trasformazione epocale Nei prossimi anni, sostiene il Cnappc, assisteremo a una profonda trasformazione dei processi di progettazione realizzazione e gestione dell’ambiente costruito. Si passerà da un’impostazione prevalentemente analogica a un’altra in cui i nostri processi decisionali, per l’intero ciclo di vita degli immobili e delle infrastrutture, saranno determinati e guidati da dati digitali.   Analogico e digitale, secondo il Cnappc, non sono solo modalità differenti per tradurre grandezze fisiche, ma costituiscono diversi sistemi culturali. Il passaggio da una impostazione analogica ad una digitale si inserisce in un fenomeno più..
Continua a leggere su Edilportale.com