11/06/2018 – La realtà virtuale (VR) si sta ormai diffondendo in diversi settori ed è disponibile attraverso i dispositivi di utilizzo quotidiano. Anche nell’ambito edile essa può essere considerata un’opportunità, tanto più che adesso è immediatamente disponibile grazie a modelli derivanti direttamente dal rilievo 3D, senza dover passare da modelli 3D BIM creati appositamente. Inoltre, offre una modalità di visualizzazione e di interpretazione del rilievo decisamente più intuitiva e interattiva, rispetto a quella tradizionale in 2D, spesso difficilmente interpretabile anche dagli addetti ai lavori.   “I progressi registrati dai visori di realtà virtuale commerciali e domestici ci hanno fatto pensare che esista un mercato in espansione. Fornire quindi un contenuto da visualizzare in VR direttamente sui nostri software di rilievo è stato uno sviluppo logico”,  ha dichiarato Oliver..
Continua a leggere su Edilportale.com