12/10/2017 – Non si placano le proteste sul bando, pubblicato dal Comune di Catanzaro, per la redazione di un piano strutturale che non prevede nessun compenso per i progettisti. Da una parte gli Ordini professionali e le associazioni di categoria, che difendono il diritto a ricevere un pagamento per il lavoro svolto. Sul versante opposto il Comune di Catanzaro che sostiene di aver agito per il bene della collettività perché destinerà le risorse risparmiate ad altri interventi urgenti e perché i professionisti che svolgeranno l’incarico otterranno un guadagno in termini di visibilità, come accade nel caso delle sponsorizzazioni.   In una lettera, che pubblichiamo integralmente, l’architetto Giuseppe Lonetti, dirigente del Settore Urbanistica del Comune di Catanzaro, continua ad alimentare il botta e risposta con i professionisti, mettendo anche in guardia gli Ordini dai rischi che corrono a tenere comportamenti in grado di limitare..
Continua a leggere su Edilportale.com