27/09/2017 – Rivedere i valori catastali dei terreni agricoli, considerati troppo alti rispetto all’effettiva produttività. È l’obiettivo del disegno di legge delega per l’istituzione del Catasto del suolo, che dovrebbe sostituire il vecchio catasto terreni istituito nel 1886.   Quando si parla di Catasto, però, i tempi si dilatano. Il disegno di legge è stato presentato a marzo del 2015 e questa settimana inizierà per la prima volta l’esame in Commissione Finanze alla Camera.   Nel 2015 i deputati decisero di presentare un disegno di legge dedicato al Catasto del suolo perché la precedente legge delega sulla riforma del Catasto (L. 23/2014) trattava esclusivamente la revisione della stima dei fabbricati, non occupandosi invece dei terreni.   Catasto del suolo, obiettivo tassazione più equa Come spiegato nell’introduzione, oggi i valori catastali sono enormemente più alti..
Continua a leggere su Edilportale.com