13/09/2018 – Si è conclusa la consultazione per la riforma del Codice Appalti indetta dal Ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli.   Diversi i contributi giunti al Mit, che saranno ora valutati per capire quale strada intraprendere.   Riforma Codice Appalti, la consultazione voluta da Toninelli Il processo di partecipazione è stato voluto dal Governo per raccogliere le proposte degli operatori del settore che quotidianamente devono mettere in pratica le norme sui contratti pubblici.   In fase di presentazione della consultazione, Toninelli ha reso noto che gli obiettivi della riforma sono la creazione di tante piccole opere diffuse, abbandonando quindi la logica delle grandi opere, l’utilizzo della tecnologia implementando il BIM nelle opere pubbliche per incoraggiare un’edilizia di qualità. Per il Governo è inoltre necessario "il superamento delle incertezze interpretative e di talune rigidità"..
Continua a leggere su Edilportale.com