14/01/2019 – Eliminare la ritenuta d’acconto sui bonifici bancari per le spese che accedono ai bonus edilizi per la ristrutturazione e il risparmio energetico poiché con l’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica non sussiste più alcun rischio di frodi.   È la richiesta che l’Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche dell'Involucro e dei serramenti (Unicmi) ha inviato all’On. Massimo Bitonci, Sottosegretario di Stato del Ministero dell’Economia e delle Finanze, sottolineando come questa problematica danneggi migliaia di PMI italiane.   Detrazioni fiscali, Unicmi: la ‘storia’ della ritenuta d’acconto Nella lettera Unicmi ha ricordato come il DL 78/2010 fu il primo riferimento normativo a introdurre la ritenuta sui bonifici bancari per le spese che accedono ai bonus edilizi per la casa; nel tempo la norma è stata modificata più volte fino alla Legge..
Continua a leggere su Edilportale.com