09/11/2018 – Nel Consiglio dei Ministri di ieri sera il Governo ha deliberato lo stato di emergenza per le Regioni colpite dai gravi eventi meteorologici degli scorsi giorni e ha stanziato 53,5 milioni di euro, a valere sul Fondo per le emergenze nazionali, per consentire gli immediati interventi di ripristino della viabilità e il completamento delle operazioni di soccorso e pronto intervento.  Nella stessa seduta, il Consiglio dei Ministri ha deciso di modificare la ripartizione dell’8permille dell’Irpef a diretta gestione statale, relativo all’anno 2017, assegnando una quota aggiuntiva alle calamità naturali e riducendo del 50% rispettivamente quelle relative alla fame nel mondo e all’assistenza ai rifugiati. Nei prossimi giorni, si legge nel comunicato di fine seduta, si aggiungeranno altri 200 milioni di euro, che saranno stanziati in via amministrativa per un ulteriore primo intervento di emergenza, in attesa della definitiva quantificazione..
Continua a leggere su Edilportale.com