28/01/2019 – Si alleggerisce la normativa sul Documento unico di regolarità contributiva (Durc). Un emendamento al ddl “Semplificazioni”, presentato dal M5S e approvato dalle Commissioni Lavori Pubblici e Affari Costituzionali del Senato, semplifica la vita ai datori di lavoro che hanno commesso irregolarità nel versamento dei contributi previdenziali.   Durc, normativa più leggera Passerà da tre a ventiquattro mesi il termine entro il quale i datori di lavoro non in regola con i versamenti contributivi dovranno regolarizzare i pagamenti per non essere puniti né con la reclusione né con la multa.   Ricordiamo che la normativa in vigore prevede la reclusione fino a tre anni e sanzioni fino a 50mila euro per i datori di lavori che non versano i contributi ai propri dipendenti o che commettono irregolarità nei versamenti.   Durc, le irregolarità bloccano i lavori Nulla dovrebbe cambiare sulle..
Continua a leggere su Edilportale.com