27/03/2018 – La Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori del Parlamento europeo ha bocciato la proposta di direttiva e regolamento sulla e-card europea dei servizi.   A riferirlo la Rete professioni Tecniche (RPT) in un comunicato in cui ribadisce la necessità di estendere l’utilizzo della tessera professionale europea anche alle professioni tecniche.   E-card europea dei servizi: l’inizio della vicenda La vicenda sulla e-card ha preso il via nel gennaio 2017 quando la Commissione europea con l’obiettivo di “rivitalizzare il settore dei servizi”, ridurre la burocrazia e semplificare le procedure e le formalità amministrative presentò una proposta di Direttiva e una di Regolamento per creare appunto una e-card europea dei servizi, ovvero una procedura elettronica semplificata per rendere più facile per i prestatori di servizi alle imprese e di servizi di costruzione espletare le formalità..
Continua a leggere su Edilportale.com