20/04/2018 – Entro il 2050 gli edifici pubblici e privati costruiti nell’UE dovranno essere a consumo di energia vicino allo zero.   Nella seduta del 17 aprile scorso, il Parlamento europeo ha approvato in via definitiva la revisione  della direttiva 2010/31/UE sulla prestazione energetica nell’edilizia, sulla base di tre direttrici: – obbligo di migliorare la prestazione energetica di edifici nuovi e esistenti; – strategie nazionali di ristrutturazione degli immobili e indicatori d’intelligenza; – sostegno allo sviluppo di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici.   Efficienza energetica da migliorare in edifici nuovi ed esistenti Come noto, il settore edilizio è quello che consuma la maggior parte di energia in Europa, circa il 40% del consumo finale. Il tasso annuo di nuove costruzioni è dell’1%, e il 75% degli edifici europei sono non efficienti da un punto di vista energetico. L’industria edilizia..
Continua a leggere su Edilportale.com