18/12/2018 – Differire l’entrata in vigore della normativa sulla fatturazione elettronica, almeno fino a quando il sistema non sarà sanato da una serie di vizi che mettono in grave pericolo la tutela della privacy e la sicurezza del sistema economico. Questo, in sintesi, il contenuto del ricorso urgente presentato dall’Associazione Nazionale Commercialisti (ANC) contro l’Agenzia delle Entrate.   Il pomo della discordia è l’entrata in vigore della fatturazione elettronica, prevista per il 1° gennaio 2019.   Fattura elettronica, il ricorso dei Commercialisti Il ricorso “è una misura estrema – dichiara il Presidente dell'ANC, Marco Cuchel – alla quale siamo giunti alla fine di un estenuante percorso fatto di segnalazioni, istanze, richieste di incontro a tutte le istituzioni e le autorità coinvolte”.   Già dal 2017, spiega ANC, sono state evidenziate le storture, le anomalie..
Continua a leggere su Edilportale.com