26/02/2018 – Il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (Cnappc) diventa socio sostenitore dell’Ente Nazionale Italiano di Unificazione (UNI).   L’accordo, siglato nei giorni scorsi, ha l’obiettivo di rafforzare la mutua collaborazione finalizzata ad accrescere la cultura normativa degli architetti e migliorare le sinergie utili al raggiungimento dei rispettivi scopi istituzionali, dal momento che i professionisti sono equiparati alle PMI ai fini dell’accesso ai finanziamenti comunitari.   La normazione tecnica  ricorda il Cnappc – è strumento essenziale allo sviluppo delle attività professionali e la sua conoscenza è altrettanto essenziale per il miglioramento e la crescita competitiva delle micro piccole e medie imprese e dei professionisti.   Tra i principali elementi dell’accordo la possibilità per gli architetti italiani di partecipare come esperti con diritto..
Continua a leggere su Edilportale.com