16/01/2019 – Le spese relative alla manutenzione, protezione e restauro dei beni vincolati ai sensi del Dlgs 42/2004 accedono a una specifica detrazione che, però, non si può cumulare con quella prevista per il risparmio energetico.   A ricordarlo l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi.   Restauro beni culturali: la detrazione prevista Per le spese relative alla manutenzione, protezione e restauro di un bene vincolato è prevista una detrazione del 19%; tale agevolazione spetta anche in relazione alle spese sostenute per ordinare e inventariare gli archivi privati di interesse storico a condizione che si riferiscano ad interventi di carattere straordinario da realizzare immediatamente dopo l’apposizione del vincolo.   La detrazione spetta ai soggetti obbligati alla manutenzione, protezione o restauro delle cose vincolate che vantano un titolo giuridico che attribuisca loro la proprietà, il possesso o la..
Continua a leggere su Edilportale.com