17/07/2018 – Da sabato 14 luglio è in vigore il Decreto Dignità che, tra gli altri provvedimenti, abolisce lo split payment per le prestazioni rese dai professionisti nei confronti della pubblica amministrazione.   Il provvedimento ora dovrà fare il suo iter parlamentare per la conversione in Legge.   Split payment: abolito per i professionisti Dopo solo un anno di operatività, il DL dignità abolisce lo split payment, cioè il meccanismo di scissione del pagamento dell’Iva per le prestazioni di servizi rese alle PA che ha coinvolto i professionisti dal 1 luglio 2017.   Infatti, il Decreto ripropone l’inapplicabilità del meccanismo alle prestazioni di servizi i cui compensi sono assoggettati a ritenute alla fonte a titolo di imposta o di acconto, come era originariamente previsto dalla norma introduttiva dello split payment, poi modificata dalla manovra correttiva dei conti pubblici (Dl 50/2017). La..
Continua a leggere su Edilportale.com