25/09/2018 – L’aliquota IVA ridotta al 10% si applica alla costruzione di edifici “Tupini” anche se destinati all’attività di agriturismo.   A confermarlo l’Agenzia delle Entrate con la risposta n. 4 all’interpello del 18 settembre 2018 di un imprenditore agricolo che ha chiesto all’Agenzia se alle spese di costruzione dei due appartamenti destinati ai fini agrituristici, dell’appartamento “prima casa” e del locale a destinazione agricola fosse applicabile l’aliquota Iva ridotta del 10%.   In particolare, l’imprenditore agricolo è il proprietario di un terreno sul quale intende costruire tre appartamenti (due da destinare all’attività agrituristica e uno da destinare a sua “prima casa”); l’intero fabbricato, costruito in zona agricola, avrà destinazione agrituristica vincolante per almeno 10 anni, gli appartamenti saranno classificati catastalmente..
Continua a leggere su Edilportale.com